logounuci reg Logo registrato


RADUNI

 

 

 54° CORSO AUC

Nelle giornate dal 3 al 6 ottobre 2019 gli AUC del 54° Corso Artiglieria da Montagna della SAUSA di Foligno 1969 si sono ritrovati a Torino per il 20° Raduno.
Accompagnati dalle nostre mogli, abbiamo trascorso delle giornate bellissime nelle quali abbiamo rinsaldato un'amicizia nata cinquant'anni fa, ricordando un percorso di vita indimenticabile.
Nel corso della Messa, officiata al Monte dei Cappuccini, abbiamo ricordato i nostri Comandanti Marcello Colaprisco e Lucio Borri e gli AUC Giacomo Bignotti, Antonio Ferioli, Giuliano Guida, Aristide Iseppi, Pier Claudio Piovano e Augusto Spagnol, che sono "andati avanti"
Al rompete le righe abbiamo deciso che il 21° Raduno lo faremo nel 2021 a Desenzano del Garda.

Ten. Alfredo Delleani Socio della Sezione UNUCI di Biella

 

 

 76° CORSO AUC

Nei giorni 4, 5 e 6 ottobre 2019, un nutrito gruppo di Allievi Ufficiali del 76° Corso A.U.C., provenienti da tutte le regioni d’Italia, con parenti al seguito, si è radunato presso la Scuola di Fanteria di Cesano di Roma per la ricorrenza del 45° anniversario del Corso, svoltosi tra luglio e dicembre del 1974.
Grazie alle Autorità Militari, in particolar modo del Comandante della Scuola Gen. Giuseppe Faraglia e del T.Col. Francesco Raffa, che hanno fornito l’indispensabile disponibilità per la riuscita dell’evento, abbiamo potuto “rivivere” quei luoghi dove abbiamo trascorso sei mesi di vita in comune, durante i quali, dopo un intenso e, spesso, difficile e faticoso percorso addestrativo, ci siamo “formati” per svolgere al meglio e onorare il prestigioso ruolo di Ufficiale che in seguito avremmo ricoperto nei successivi reparti che ci furono affidati.
L’aver interiorizzato, in quel giovane e spensierato periodo della nostra vita, la necessità della disciplina, dell’autocontrollo, dell’obbedienza silenziosa, il senso di responsabilità verso noi stessi e gli altri, il valore dell’amicizia e del cameratismo, ha contribuito a farci intendere il delicato ruolo del “comando” come “servizio alla Istituzione” e, soprattutto, a farci diventare “buoni cittadini”.
Il momento più significativo ed emozionante dell’incontro è avvenuto nel Piazzale nel Monumento dedicato al Fante, luogo dove prestammo solenne giuramento (foto).
Al suono del “Silenzio” e dell’Inno d’Italia, accompagnati dal Picchetto d’Onore della Scuola, abbiamo deposto una corona d’alloro per onorare e ricordare tutti gli uomini e le donne che in ogni tempo ed in ogni luogo hanno sacrificato la loro vita per la Patria.
Infine, ci è sembrato giusto e rispettoso ricordare, elencando e scandendo i loro nomi, anche i commilitoni che ci hanno, purtroppo, lasciato.
Il raduno è terminato con l’immancabile puntatina a Bracciano, Anguillara e altri luoghi in cui, durante la “libera uscita”, trascorremmo piacevoli e serene serate conviviali.
Un particolare e caloroso ringraziamento ai due amici Massimo Delconti e Maurizio Cavatorta che, con impagabile impegno e tenacia, dopo lunghi mesi di ricerche, sono riusciti a “rintracciarci”, nelle nostre attuali città di residenza, e ad organizzare, ormai per tre anni consecutivi, i nostri raduni.
Da Cesano siamo ripartiti con il proposito e la speranza di ritrovarci tutti il prossimo anno al motto “UFFICIALI È PER SEMPRE”.

Ten. Domenico Rizzi Socio della Sezione UNUCI di Barletta

 

 

 77° CORSO AUC

L'incontro si è svolto presso il Circolo Ufficiali della caserma Pio IX in viale del Castro Pretorio in Roma ed ha avuto la presenza di oltre trenta persone tra Ufficiali e consorti al seguito, provenienti da tutta Italia. Come l'anno precedente, Il ritrovarsi insieme ha rinnovato profonde emozioni a tutti i partecipanti, oltre all'allegria nel ricordare i bei momenti trascorsi al Corso e ai reparti di destinazione.
Per il prossimo raduno del 45° anno tutti gli intervenuti hanno rinnovato l'impegno e la disponibilità a rincontrarsi. A nome di tutti i partecipanti, mi pregio esprimere i più vivi ringraziamenti alle autorità militari che ci hanno fornito una preziosissima disponibilità per la riuscita dell'evento e un ringraziamento particolare va al Tenente Colonnello del Genio Matteo Tuzi, figlio del nostro collega ing. Paolo, per la preziosa collaborazione prestata. Con l'occasione informo che è in programma il raduno del 45° anno del 77° Corso AUC del Genio, presumibilmente nel periodo di settembre/ottobre del prossimo anno. Tutti gli ex del 77° sono invitati a prendere contatto, con sollecitudine, presso i colleghi ai seguenti numeri ed email: Aldo Somma tel/fax 099.7304844 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Rammento, infine, che su facebook è stato creatoper l'occasione il nostro. gruppo denominato "77° Corso AUC" Genio Pionieri Cecchignola"
Nel ringraziare per l'attenzione e la disponibilità, colgo occasione per inviare cordiali saluti da parte mia e da tutto il 77° AUC.

Cap. Aldo Somma Socio della Sezione UNUCI di Taranto

 

 

 23° CORSO AUC

Una significativa immagine a ricordo del Raduno del 23 ° Corso AUC.

Ten. Roberto Fonda Socio della Sezione UNUCI di Trieste

 

 

 

 

 

 

 

 

 56° CORSO AUC

Ricorrendo quest'anno il cinquantesimo anniversario dell'inizio del nostro Corso, è stata inviata a tutti gli ex Allievi una rinnovata “Cartolina precetto”, ideata dal collega BIGARELLO, che li convocava perentoriamente a Bracciano per il Raduno del Cinquantenario del 56° Corso AUC.
Il 12 luglio scorso una ventina di Allievi, accompagnati dalle rispettive consorti, sono stati accolti all'ingresso della Caserma “Montefinale” dal Maggiore Veraldi, incaricato di accompagnarci durante tutta la visita alle strutture militari; quindi, l'incontro col Vice Comandante Col. Stella, che ci ha dato il benvenuto e ha partecipato alla breve ma intensa Cerimonia nei pressi della postazione del Tricolore con esecuzione dell'Inno degli Italiani, con la deposizione di una corona di alloro, accompagnati dall'esecuzione della Canzone del Piave seguita dalle note del Silenzio d'ordinanza per rendere gli onori a tutti i Caduti. La visita è poi proseguita al simulatore della torretta del PzH 2000 con una breve illustrazione delle caratteristiche salienti di questo semovente. Poi ci siamo recati all'adiacente Caserma “Romano”, dove abbiamo ripercorso con nostalgia i viali frequentati durante la nostra permanenza di 50 anni fa e abbiamo varcato la soglia di una delle palazzine dove alloggiammo: mancavano solo le nostre brande a castello con i “cubi” perfettamente squadrati! Ritornati alla nostra base in albergo, si è svolta la seconda parte della nostra prima giornata di Raduno:. nella Sala Conferenze sono state accolte le Autorità militari e civili invitate; presenti il Presidente della Sezione ANArtI di Bracciano Gen. Zucchetti, il Presidente dell'Associazione AMISCA, Gen. Tauro, che hanno rivolto brevi discorsi di saluto ai radunisti. A ogni ex Allievo è stato consegnata una pergamena ricordo con le firme di tutti gli AUC del 1969 e di un ciondolo per le relative signore, immortalati dal nostro fotografo Scazzosi e tutta la Cerimonia è stata ripresa in diretta streaming e trasmessa sui principali social network per consentire la partecipazione virtuale a tutti gli altri ex Allievi non presenti. Il giorno successivo è stato dedicato essenzialmente alla visita al Palazzo del Quirinale dove 50 anni or sono svolgemmo il servizio di Guardia d'Onore. L'organizzazione della stessa è stata preparata dagli ex Allievi Gai e Fiori che, grazie all'interessamento della Sezione UNUCI di Genova e della Presidenza Nazionale UNUCI, hanno ottenuto le necessarie autorizzazioni per l’ingresso. Al Quirinale abbiamo trovato ad attenderci il Cap. Vasc. Ostilio De Maio Assistente Militare e Aiutante di Campo del Presidente della Repubblica che, con squisita cortesia, ci ha affidato alle Guide per la visita artistico-istituzionale e quella storica. Ripartiti da Roma, a Manziana pranzo finale al termine del quale ci siamo salutati col preciso impegno di organizzare a breve un ulteriore Raduno del mitico 56° Corso AUC d'Artiglieria.
Hanno partecipato al Raduno gli AUC: BALDAZZI, BEDESCHI, BIGARELLO, CORSI, DANIELE, DESOGUS, DI PONZIO, FABIANI, FIORI, FOSSATI, GAI, GIANNELLI, LEONI, MELELLI, PACE, PAGLIONICO, ROMANO, ROVERSI, SACCHITELLI, SCAZZOSI, SENATORE.

1° Cap. a. (c.a.) Gianfranco GAI Socio della Sezione UNUCI di Genova

 

 

 Ufficiali di Complemento

In occasione della 92a Adunata Nazionale Alpini tenutasi a Milano il 10 e 12 maggio 2019, (Adunata del Centenario di fondazione dell'A.N.A.), gli Ufficiali di complemento dell'Arma di Artiglieria, Specialità Truppe Alpine (Artiglieria da Montagna), che frequentarono le Scuole di Artiglieria di Foligno (5a Batteria) e poi di Bracciano (3a Batteria) si sono ritrovati e hanno sfilato.

S.Ten. Francesco Viotto Socio della Sezione UNUCI di Parma

 

 

 

 

112° CORSO AUC

Dopo 35 anni dalla bellissima esperienza del"112° Corso AUC Genio Trasmissioni", svoltosi a Roma presso la scuola delle Trasmissioni Caserma G. Perotti (Cecchignola) dal 13 luglio al dicembre 1983, alcuni Ufficiali di complemento,venticinque quelli ad oggi ritrovati, vorrebbero rincontrare i loro compagni di Corso provenienti da tutte le province d'Italia.
A tale scopo è nato un gruppo 112° AUC Genio Trasmissioni Roma su facebook, oppure è possibile contattare il Ten. Andrea Pallini via WhatsApp al numero 335 5380882 o anche via email all'indirizzo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ten. Andrea Pallini Socio della Sezione UNUCI di Reggio Emilia

 

 

 72° CORSO AUC

Sono trascorsi nove lustri da quella calda estate del 1973 quando giovanotti aitanti e gagliardi si trovarono insieme nella 1a Compagnia Tobruk del 72° AUC a Caserta, chiamati a condividere un momento formativo della propria esistenza.
Per l’ottavo anno consecutivo gli ex allievi hanno voluto rivivere quello spirito di cameratismo e di amicizia vera che le vicissitudini famigliari e lo scorrere del tempo non hanno minimamente scalfito ma bensì cementato, dandosi appuntamento in quella terra ricca di storia e di bellezze che è Pozzuoli, ospiti in albergo ad Arco Felice.
Nei giorni dal 10 al 13 maggio 2018, un numeroso gruppo di ex allievi della 1a Tobruk con le rispettive consorti e pure con figli e nipoti, è stato accolto dal puteolano doc Salvatore che mirabilmente ha organizzato sia la sistemazione alberghiera sia il soggiorno dei radunisti, non lesinando fatica e oneri, al quale va tutta la nostra gratitudine.
La visita agli scavi di Ercolano, il prosieguo sempre in bus lungo la costiera amalfitana dalle superbe vedute, con la ‘perla’ Positano, le soste ad Amalfi e Sorrento e le leccornie pizzaiole di ‘Giggino’ a Vico Equenze, sono stati l’antipasto stuzzichevole del programma del nostro raduno.
A seguire, la passeggiata del venerdì a ‘spaccanapoli, con le sue chiese e lo stupendo chiostro delle Clarisse, la sublimazione del ‘Cristo Velato’e l’unicità di San Gregorio Armeno e da ultimo il Museo Archeologico con il privilegio di avere come guida il Prof. Luigi Arionte, esperto di fama internazionale, che ci ha deliziati per preparazione e competenza professionale nonché per chiarezza espositiva.
La presenza con noi del Professore il giorno successivo, cui va tutta la nostra riconoscenza, quando in bus abbiamo effettuato il giro dei Campi Flegrei, dai laghi D’Averno e Lucrino a Cuma, da Baia a Bacoli fino al Macellum ed all’Anfiteatro, per chiudere con il Rione Terra ci ha consentito di arricchire ulteriormente le nostre conoscenze sia sotto l’aspetto storico che archeologico del territorio. Domenica 13, la S. Messa nella chiesetta di Sant’Antuono con i momenti più toccanti e di forte emotività quando, nella preghiera all’offertorio, il nostro Capo Calotta, Ettore, richiama i nomi degli scomparsi intercalati, dal ‘Presente’ pronunciato da familiari o colleghi e di fremito quando l’officiante benedice il Tricolore della 1a Cp.
A seguire le foto di rito e il pranzo luculliano nell’albergo che ci ha ospitati con il saluto del Gen. Enrico Metalli ai suoi ex A.U.C. e il passaggio del tricolore ad altro allievo che la conserverà fino al prossimo raduno. Dopo i saluti e gli abbracci, misti a un velato rammarico per la fine del raduno, il ’rompete le righe’ e l’arrivederci il prossimo anno nel Lazio.
P.S. Non sazi per il ritrovo a Pozzuoli, ma anche per soddisfare la richiesta di colleghi impediti a partecipare al raduno, il Capo Calotta domenica 1° luglio ha organizzato un mini incontro presso il Ristorante del Circolo Unificato di Treviso, che si è tenuto con piena gioia e soddisfazione dei partecipanti e per l’accoglienza ricevuta e per l’ottimo e squisito pranzo consumato.

Ten. Gatti Ettore Socio della Sezione UNUCI di Cuneo

 

 

Richiesta di incontro

“Dopo molti anni, ho il desiderio se possibile di organizzare e incontrare Ufficiali appartenenti, o appartenuti, all'UNUCI nelle diverse Sezioni toscane, che abbiano svolto per un periodo medio-lungo esercitazioni e gare di pattuglia militari e orientering tra gli anni '80 e il 2000. Lo scopo sarà quello di ritrovarsi per una possibile cena comunitaria amichevole, dopo tanti chilometri percorsi insieme.
Spero che questa iniziativa possa tendere a una bella rimpatriata tra vecchi Ufficiali esperti di carte e bussola.
Per contattarmi: e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; cell. 3498756704”

Gianmarco Sardi Socio della Sezione UNUCI di Firenze

 

 

 81° Corso AUC

Il Ten. Angelo Lo Cascio desidera riunire i suoi colleghi dell'81° Corso AUC, svoltosi a Cesano di Roma nel 1975. Gli interessati possono contattarlo a questo numero di cellulare: 3297325851.

Ten. Angelo Lo Cascio Socio della Sezione UNUCI di Lugo di Romagna

 

 

 

 

IL 5 X 1000 ALL’UNUCI

Anche quest’anno, attraverso la destinazione del 5 per 1000 nella propria dichiarazione dei redditi (mod. 730 e UNICO) puoi sostenere le attività dell'UNUCI inserendo nella casella dedicata al “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale…” il codice fiscale:

80107650584

 


Accesso Sezioni
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

  

ssl


 

Tutte le richieste di variazione al sito debbono essere inviate al seguente indirizzo mail rivista@unuci.org