logounuci Logo registrato


RADUNI

 

50° Corso AUC

Anche quest'anno il 50° Corso Allievi Ufficiali di Complemento della Scuola Trasmissioni di Cecchignola (Roma-1968) ha voluto seguire la tradizione dello scambio di auguri natalizi, da tempo instaurata presso qualche Circolo Ufficiali dell'Esercito. In questa occasione è stato prescelto per la riunione l'austero e ricco di storia Circolo Ufficiali di Torino, accolti con grande simpatia e cordialità dai Responsabili della gestione. Anche il tempo non ha voluto essere da meno con una giornata soleggiata dopo tanti giorni di pioggia. Nella foto il gruppo dei partecipanti alla riunione conviviale, nel corso della quale si è voluto ricordare il grande impegno alla scuola, il duro addestramento tecnico e le ore di studio, le esercitazioni tecniche con gli apparati di trasmissione, le marce, le esercitazioni in campo aperto, le guardie al Quirinale, il campo al Circeo, ma soprattutto lo spirito di coesione che ci univa e permane tuttora.

Il gruppo, Ufficiali e mogli, si è sciolto dopo baci e abbracci con l'impegno di rivedersi il prossimo anno.

Ten. Renato Antonini Socio della Sezione UNUCI di Monfalcone

 

 

17° Corso AUC

Un gruppo di ex ufficiali di Artiglieria da Montagna che assieme hanno frequentato il 17° Corso A.U.C. conclusosi nel dicembre del 1956, si sono incontrati per il loro 26° raduno a Trento per festeggiare i 60 anni dalla nomina a sottotenenti.

Il raduno è iniziato venerdì 30 settembre con la visita  al Museo Nazionale Storico degli Alpini, accolti dal personale di servizio incaricato dal Gen. Stefano Basset. Durante la visita il Tenente Rinaldi, collaboratore dell'A.N.A. di Trento, ci ha illustrato il materiale esposto. Il giorno successivo, sabato 1 ottobre, accompagnati dal Cap. Calvi, altro collaboratore dell'A.N.A. di Trento, dopo il saluto alla Bandiera installata nel Piazzale Parrucchetti, siamo andati a deporre una corona di alloro al Monumento dedicato a Cesare Battisti. Dopo un ricordo dell'eroe, il Cap. Calvi ci ha parlato della guerra nel Trentino.

In mattinata abbiamo visitato il castello del Buon Consiglio e, nel pomeriggio, abbiamo assistito alla celebrazione di una santa Messa per ricordare gli amici della nostra 4^ Batteria che ci hanno lasciato e sono andati avanti.

Il raduno si è concluso con la consueta cena del sabato presso il Grand Hotel Trento che ci ha ospitati. La domenica mattina alcuni si sono fermati a visitare Castel Beseno. Lasciandoci ci siamo accordati per trovarci l'anno prossimo a Riva del Garda. Coordinatore sarà ancora il tenente Adriano Marchetto

Ten. Giustiniano Mancini – Presidente della Sezione UNUCI di Vicenza-Bassano

 

 

9° Corso d’Accademia Militare di Modena

Un gruppo di Ufficiali del 9° Corso (anni 1952-1954) residenti a Roma e di mogli di colleghi scomparsi, il 16 dicembre scorso si è riunito al Circolo Ufficiali della Caserma Pio IX per scambiarsi gli auguri di Natale e per il nuovo anno 2017. L’incontro si è svolto in una atmosfera di serena e fraterna cordialità, nel ricordo dei tempi inesorabilmente passati.

La sempre spiritosa Malù Bui Di Maria ha dedicato a tutti i componenti del Corso la sua consueta, gioiosa e augurale poesia.

A conclusione del pranzo, Il Gen. C.A. Biagio Rizzo, ha rivolto un pensiero affettuoso anche a tutti i colleghi del 9° Corso sparsi nel mondo e a quanti ci hanno lasciato.

Gen. B. Silvio Principi Socio della Sezione UNUCI di Roma

 

 

124° Corso AUC

Il 3 luglio 2016 il Ten. Piero Grumelli Consigliere della Sezione UNUCI di Pescara, accogliendo l’invito del Ten. Armando Della Bella, ha partecipato come rappresentante UNUCI della Circoscrizione Lazio Abruzzo e Molise al 5° Raduno del 124° corso AUC di artiglieria c/a di Sabaudia presso il Comando Artiglieria Contraerea (COMACA) ex Scuola di Artiglieria Contraerea (SACA) di Sabaudia. I radunisti si sono ritrovati nel 30° Anniversario dall’inizio dei 5 mesi di corso AUC e in Caserma sono stati accolti dal Comandante del Reggimento Addestrativo Col. Ferdinando D’Ambrosio, in rappresentanza del Gen. C.te del COMACA. L’emozione dei radunisti all’ingresso della Caserma era palpabile suscitata anche da chi non aveva svolto il corso AUC in quella stessa Caserma. Oltre agli ex AUC del 124°, hanno onorato con la loro presenza i Comandanti di allora: Comandante della batteria (ex Cap.) Gen. Potito Genova, Tenenti Istruttori (ex S.Ten.) Col. Alessandro Ottonello e (ex S.Ten.) Cap. Carlo Parlanti.

Accompagnati dal Col. D’Ambrosio, una piccola rappresentanza del gruppo (Gen. Genova, Magg. Magagna, Cap. Parlanti e Ten. Grumelli) ha fatto visita nella stanza del Comandante del COMACA per il “bacio Bandiera” alla Bandiera di Guerra.

Nella Piazza d’Armi l’intero gruppo schierato ha partecipato all’alza bandiera con la deposizione della corona ai piedi del Monumento ai Caduti. La visita è proseguita presso l’aula didattica con una presentazione dei compiti istituzionali dell’artiglieria contraerea che nel 2015 ha celebrato i 100 anni dalla costituzione. Ha suscitato vivo interesse l’evoluzione dai primi rudimentali mezzi di artiglieria contraerea fino ai sofisticati sistemi d’arma, come il nuovo sistema terra-aria SAMP/T in dotazione ai reparti di artiglieria c/a.

Nell’occasione, il Ten. Della Bella ha ringraziato i presenti e fatto dono di varie targhe ricordo al Comandante del COMACA, al Gen. Genova, al Col. Ottonello e al Cap. Parlanti. Al Ten. Grumelli è stato consegnato il gagliardetto del Corso, ringraziando L’UNUCI in qualità di suo rappresentante.

Al termine della presentazione si è potuto visitare il museo di artiglieria c/a all’interno del comprensorio e seguire le spiegazioni tecniche del sistema Stinger da parte del personale militare preposto. Infine, la visita alla caserma si concludeva con un aperitivo offerto dal Comando presso il Circolo Ufficiali. Come di consueto, la giornata è proseguita con il pranzo presso il ristorante La Colomba di Sabaudia.

Il Ten. Della Bella, con l’ausilio di un altoparlante, ha messo in contatto telefonico l’anziano Comandante della Scuola di allora, Gen. Ruggero Sciacovelli, per far giungere i saluti da parte dei suoi ex allievi e Ufficiali. È stato un momento che ha creato commozione in tutti i presenti.

La splendida giornata è terminata con il commiato dei partecipanti e la promessa di rivedersi per il sesto Raduno del 124° Corso AUC di Sabaudia.

Ten. Piero Grumelli Consigliere della Sezione UNUCI di Pescara 

 

 

Raduno 44° Corso AUC

raduno 44Gli Allievi Ufficiali di Complemento del 44.mo Corso – Terza Compagnia della Scuola di Fanteria di Ascoli Piceno (Luglio – Dicembre 1966), si sono dati appuntamento a Cecina per il loro settimo raduno, nella splendida Villa Ginori della Base logistico-addestrativa dell’Esercito, rinnovando lo spirito di gruppo che tanto li ha uniti in passato e rinsaldando vincoli di amicizia che resistono all’avanzare del tempo.

Ritrovatisi dopo quarant’anni, nel 2006, nel Grand Hotel San Michele di Cetraro (Cosenza), grazie all’iniziativa e all’impegno del 1° Capitano di Fanteria Antonio Carbone, hanno costituito un sodalizio e un Comitato organizzatore dei Raduni.

Si è trattato di un incontro particolare, ricorrendo il cinquantennale dal loro ingresso nella caserma Clementi del capoluogo marchigiano.

Il 22 maggio 2016, hanno effettuato una visita all’Accademia Navale di Livorno: sotto la guida di un Ufficiale Frequentatore, gli AUC hanno seguito, all’interno del prestigioso Istituto, un itinerario che li ha portati dalla Sala storica alla Galleria Allievi, alla Cappella e Sacrario, al Brigantino interrato, al Simulatore di Plancia, alla Biblioteca.

Nel pomeriggio, nella splendida sala congressi messa a loro disposizione, si è tenuta la riunione plenaria di tutti gli Ufficiali convenuti e delle loro gentili consorti e familiari, nel corso della quale è stato consegnato a ciascuno dei partecipanti un piatto ricordo in ceramica, dipinto a mano e prodotto in serie limitata, numerata e personalizzata, dallo Studio 52 di Castelli  (Teramo).

Il primo della serie, è stato dedicato all’allora comandante della Terza Compagnia, Capitano Lucio Caponi, ora Generale di Brigata in pensione, con il quale gli AUC, fin dal primo raduno, hanno creato un particolare rapporto di affetto e l’opportunità di averlo ospite d’onore in occasione dei raduni di Prato e di Firenze.

Il 22 maggio i partecipanti, sulla costa etrusca, hanno visitato il Parco di Rimigliano, il golfo di Baratti, il parco archeologico di Baratti e Populonia, ed il relativo castello, Piombino, Volterra.

Il gruppo si è dato appuntamento al prossimo raduno, fra due anni.

1° Cap. Antonio Carbone, Socio della Sezione UNUCI di Cosenza

 

IL 5 X 1000 ALL’UNUCI

Anche quest’anno, attraverso la destinazione del 5 per 1000 nella propria dichiarazione dei redditi (mod. 730 e UNICO) puoi sostenere le attività dell'UNUCI inserendo nella casella dedicata al “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale…” il codice fiscale:

80107650584

 


Accesso Sezioni
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

  

ssl